La Cucina

IMG_7139.jpg

Il cibo e l’alimentazione hanno  assunto nella società odierna  molteplici significati che riguardano in modo sempre più ampio il benessere delle persone.

Una corretta alimentazione sin dall’infanzia, è ormai risaputo, contribuisce in modo determinante a promuovere la tutela della salute e a prevenire patologie anche nell’età adulta.
 

Alle Piccole impronte la cucina è interna, proprio per  valorizzare la nostra idea che il buon cibo è  salute, piacere, cultura, per  permettere ai  bambini di vivere appieno il linguaggio del gusto.

 

La cuoca si occupa di preparare quotidianamente i pasti per i piccoli ospiti del nido.
 

L’attenzione ai menù, ricchi, vari ed equilibrati nei loro aspetti nutrizionali, l’attenzione verso la qualità e la stagionalità del cibo, e la scelta dei fornitori,  sono aspetti centrali della cultura alimentare che si vuole trasmettere.

 

Il pasto servito ai bambini, nonché la merenda e la piccola colazione, è preparato sulla base delle tabelle dietetiche approvate dall’Azienda Unità Sanitaria Locale.

 

Il cibo è un linguaggio che parla ai bambini attraverso consistenze, odori, colori, forme : durante le giornate al nido i bambini  lo acquisiscono durante il momento delle merende e del pranzo dove il rapporto con il cibo assume un valore -oltre che nutritivo- anche conviviale, di condivisione, di scambio e incontro con l’altro.

 

I bambini parlano la lingua del cibo, la utilizzano in modo chiaro come strumento nella relazione con gli adulti e i pari.

 

Il rapporto con il cibo e il momento del pranzo al nido sono  “luoghi” di alto valore per sostenere e promuovere la crescita di piccoli cittadini del mondo.

Durante la giornata educativa inoltre gli educatori propongono ai bambini laboratori ed esperienze di gioco con i cibi,  che permettono loro di conoscere gli alimenti e di scoprirne caratteristiche sensoriali, estetiche e di utilizzo.

 

Vengono proposte attività con  frutta e verdura di stagione perché i bambini si avvicinino e conoscano con il corpo, in maniera ludica e creativa, i cibi che poi trovano a tavola, viene offerta loro la possibilità di estrarre succhi coloranti da verdure e frutta e poi utilizzarli per dipingere.

 

I bambini più grandi poi vengono coinvolti  in alcune attività di cucina: pulire e preparare le verdure, realizzare piatti semplici, panificare…